Le METAMORFOSI di Fabrizio Arginetti

Artista/fotografo dall’impeccabile stile, carico di chiaro-scuri, ha espresso nella Serie METAMORFOSI i dilemmi della contemporaneità.

Le opere di questa Serie, hanno un’estetica affascinante e misteriosa. Si adattano ad ambienti sia moderni che classici. Opere di alto livello fotografico, interessanti anche per collezionisti.

Metamorfosi è un interessante ed originale progetto fotografico  che enfatizza  – valorizzandolo – il genere e l’immaginario Fantasy.

La ricerca estetica dell’autore è molto approfondita ed il risultato sono  immagini che evocano i dipinti ottocenteschi di arte fiamminga; i toni profondi dei rossi e dei neri, nel richiamare quel periodo storico, donano alle immagini fascino e mistero.

Metamorfosi è un Progetto che propone quindi il ritratto fotografico come nuovo strumento utile ad evocare luoghi ed epoche lontani da noi, pur non escludendo citazioni contemporanee.

Per qualsiasi richiesta o informazione contattaci artedavivere@livinart.it

 

valichi-abissi-giuliani-minozzi-livin_art

Valichi e Abissi, solitudini e nuove interiorità

locandina orizzontale valichi abissi

 

Non è la prima volta di una esposizione che unisce la pittura alla fotografia. Questa volta, però, si tratta di un’occasione ancor più speciale. Le tematiche e la ricerca dei due autori sono davvero simili e vicine nel tempo e sono avvenute in modo indipendente.

Prima di poter affermare che il comune oggetto di interesse è la MONTAGNA, dovremmo meglio dire che lo è la ricerca di una dimensione di riflessione, meditazione, solitudine: i 2 autori, in modo indipendente, si sono ritrovati nello stesso periodo della propria vita e ricerca artistica ad esplorare la tematica della natura.La Montagna è luogo di solitudine e contemplazione, la Montagna è emblema di perenne e lenta trasformazione oltre che di potenza.

Sì tratta, sia per Marco Minozzi che per Alessandro Giuliani,  di opere di elevato livello artistico, espressione di maturità personale ed artistica per entrambi gli autori.
Manifestano il raggiungimento di una sofisticata capacità di giostrare i propri personali strumenti tecnico/artistici con consapevolezza e libertà.
Le opere ad olio su tela di Marco Minozzi si ammirano per i colori, con sfumature che descrivono il reale andando oltre, fino, in certi casi, ad un quasi astrattismo. E, per una sorta di evanescenza dei colori, alla sensazione dell’aria rarefatta delle alte quote, insieme al vissuto di stupore che possiamo provare di fronte alla Natura.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le opere fotografiche di Alessandro Giuliani sono il risultato di un lungo processo, di cui lo scatto è solo il primo gesto. La ormai comprovata capacità ed esperienza di lavoro in camera oscura gli consente di rielaborare lo scatto per ottenere un’immagine finale che non solo riproduca l’oggetto dell’inquadratura, ma che corrisponda alla sua propria impressione. La tecnica della stampa con gelatina a pennello consente questa libertà di creatività.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ciò che sorprende è il parallelismo fra i 2 autori, il fatto che le loro opere si compenetrino perfettamente all’interno dello Spazio Espositivo. Lo sguardo può correre dalle une alle altre con continuità: ci esprimono valori simili con linguaggi diversi.
pittura e fotografia valichi e abissi
pittura-fotografia-valichi-abissi-minozzi-giuliani-livin_art
Si apprezzano pienamente vedendole da vicino, proprio per la raffinatezza delle tecniche. Per questo vi invitiamo caldamente a venirci a trovare! Ma non è un rischio acquistare le opere online e farsele recapitare: dal vivo risulteranno ancora più belle ed affascinanti che in foto.
Per qualsiasi richiesta e informazione, o per fissare una visita CONTATTATEMI!
Laura Guadagnucci

valichi-abissi-livin_art-lucca

 

monica-parisi-smarrimento-5-fotografia-livin_art

Le vibrazioni visive nelle opere fotografiche di Monica Parisi

La storia fotografica di Monica Parisi è fatta d’istinto, di studio, di confronto, di ricerca continua, attraverso un linguaggio spesso malinconico, sempre emozionale.

Un linguaggio fotografico costruito su colori sbiaditi, denaturati, opacizzati o, al contrario, saturi di nero e ombre a seconda delle impressioni da esprimere.

Livin’art presenta il progetto fotografico dal titolo SMARRIMENTO, che restituisce pienamente le caratteristiche principali del suo modo di lavorare.

Con opere fotografiche d’autore si arredano in modo originale e contemporaneo i propri ambienti di vita e di lavoro.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scopri di più su Monica Parisi e scopri tutte le opere fotografiche della Serie Smarrimento

Il  modo di fotografare di Monica Parisi non intende solo registrare scene di vita o scorci di paesaggi, intende piuttosto trasmettere il come l’autrice sentiva in quel momento il mondo esterno che osservava, fotografandolo.

Noi “spettatori” riceviamo non un’immagine, ma la condivisione di una vibrazione personale che, automaticamente, reinterpretiamo.

E’ un linguaggio emozionale quello di Monica Parisi,  le sue opere fotografiche sono belle da vedere e invitano a soffermarci con il proprio pensiero.

“Quando ti trovi di fronte alla mappa del mondo e non sai che direzione prendere, c’è solo da ripercorrere alcune strade o intraprenderne di nuove.” Monica Parisi

Livin’art propone le opere fotografiche di Monica Parisi stampate su carta Hahnemuhle Photo Rag Smooth 315gr (com 30×30 o cm 40×40). Il passepartout e la cornice sono su richiesta.

Per altri formati e/o supporti di stampa CONTATTACI.

Acquistare con Livin’art è facile e sicuro. Spediamo arte a casa tua.

Laura Guadagnucci, coordinatrice Livin’art – Arte da Vivere laura-guadagnucci-livin_art-blog-artedavivere

Copia di bouquet filosofico 2-laura-corre-50x60-livin_art-2021

i Bouquet Filosofici di Laura Corre

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scopri di più su Laura Corre e scopri tutti i suoi BOUQUET FILOSOFICI

Non sono solamente piacevoli e spensierati mazzi di fiori. Laura Corre ha sintetizzato attraverso queste gradevolissime opere un’idea articolata.

Osservando attentamente ciascuna tela della Serie BOUQUET FILOSIFICI, si vede facilmente sia la varietà di tipi di fiori descritti, sia la varietà dei materiali, utilizzati in un vero e proprio patchwork di colori e forme a rappresentare la BIODIVERSITA’ che è necessario salvaguardare giorno dopo giorno, senza dimenticarne il valore.

Vediamo poi che il vaso “é fatto” dalla pagina di un libro. Si tratta di pagine di vecchi libri di filosofia. Da qui il messaggio dell’importanza della conoscenza e della consapevolezza per poterci condurre verso scelte sagge, che contribuiscano a proteggere la natura ed il pianeta.

Non solo originali e creativi buoquet floreali: qualcosa di più, su cui soffermarsi a pensare, mentre arredano e rendono piacevolmente colorati i tuoi ambienti di vita e di lavoro.

Acquistare con Livin’art è facile e sicuro, spediamo arte a casa tua!

 

Laura Guadagnucci – coordinatrice Livin’art Arte da Vivere

linea-del-mare-nicola-ughi-livin_art-06

La fotografia d’autore che arreda

Livin’art propone con piacere il nuovo progetto fotografico di Nicola Ughi: La Linea del Mare.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Nicola Ughi è un noto fotografo toscano, oltre che per la ritrattistica, per la realizzazione di svariati progetti fotografici che sono dei veri e propri racconti: racconti sulle persone, sulle attvità delle persone, sugli ambienti naturali o sugli ambienti costruiti dall’uomo.

Il sensibile sguardo fotografico e le notevoli competenze tecniche danno luogo ad immagini fotografiche interessanti, belle, godibili. Fotografie che, appunto, arredano. Si tratta di opere fotografiche a tiratura limitata che possono aggiungere originalità ed atmosfera ai tuoi ambienti di vita e di lavoro. E’ questa la fotografia d’autore che arreda.

(Ringraziamo la designer Carlotta Vegni per i bei rendering del salotto e della camera da letto)

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sul portale Livin’art, oltre alla Linea della Mare, si può scoprire l’altro interessantissimo Progetto fotografico di Nicola Ughi, il Progetto Maniscalchi.

La Linea del Mare è un progetto fotografico in divenire, che ha come protagonista l’intera costa italiana. Nicola Ughi ha iniziato il viaggio, e quindi la realizzazione delle fotografie, nell’estate 2020, l’estate post-pandemia 1. Ha rappresentato per lui e per tutti un segno di possibilità, speranza e ritrovata bellezza.

Le opere fotografiche, ognuna per motivi diversi, emanano bellezza e fascino. Per questo parliamo di fotografia che arreda. Al fine di valorizzare al meglio i colori, le sfumature, e per dar origine ad oggetti di arredo eleganti e dallo stile contemporaneo, le fotografie sono stampate su carta Fine Art per poi essere apposte su supporto Dibond (pannello composito in alluminio con anima in polietilene).

Fra le tante fotografie della Serie La Linea del Mare e La Linea del Mare con trasferelli è certamente facile individure la fotografia d’autore che arreda la tua stanza, il tuo ambiente di vita o di lavoro.

La Linea del Mare con trasferelli si distingue dalla Linea del Mare per la presenza, all’orizzonte, di persone od animali.

Il prodotto finito su Dibond puà essere richiesto in due dimensioni: cm 33,75×60 oppure cm 56,25×100. Per qualsiasi ulteriori richiesta rimaniamo a disposizione.

 

“Livin’art può farti trovare la tua fotografia che arreda il tuo ambiente. Fai entrare l’arte nella tua vita, scegli le tue emozioni, investi nella bellezza dell’arte.”

Acquistare con Livina’at è facile e sicuro. Spediamo arte a casa tua.

 

Laura Guadagnucci coordinatrice Livin’art Arte da Vivere

lauraguadagnucci-livin_art2

 

marco-minozzi-emersioni-1

Marco Minozzi, l’autore, fra le sue EMERSIONI

C’è sempre una certa attesa quando l’artista viene a vedere le sue opere allestite allo Spazio Espositivo, una accanto all’altra, posizionate seguendo una mia logica personale che rispecchia le impressioni che ho ricevuto dalle opere.

E’ un processo piuttosto istintivo quello che mi porta ad “accoppiare” o “separare” le opere. Dopo la disposizione devo avvertire una naturale armonia, una fluidità visiva. Alcune opere hanno bisogno di stare vicine per rafforzare il loro contenuto, altre hanno bisogno di una distanza per essere ben comprese, fino ad arrivare a quelle opere che devono assolutamete stare da sole.

Il Ciclo Emersioni di Marco Minozzi è un ciclo di opere davvero denso di contenuti. I particolari davvero “emergono” lentamente, e spontaneamente, sguardo dopo sguardo: non si vede tutto al primo approccio visivo. Per questo non annoiano, sono fonte di continue scoperte visive e continue riflessioni.

Sarà perchè offrono vari livelli di lettura, sarà perche come dice l’autore “vi si crea un cortocircuito fra passato e presente” da cui scaturiscono continui rimandi e rimabalzi fra memoria personale e memoria collettiva. Fatto sta che ciascuna opera del Ciclo Emersioni non si esaurisce in sè, la guardi e la riguardi e ti cattura, portandoti dentro la tela.

Ti “immergi” e vai dentro, poi “emergi” soddisfatto, arricchito e con il proposito di reimmergerti nuovamente.

Avere con sè un’opera del Ciclo Emersioni è possedere una narrazione, è come leggere un classico, è come ascoltare un brano musicale di un grande compositore.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Marco Minozzi, l’autore, fra le sue opere esposte, è stato un  interessante ed interessato osservatore.  E’ sembrato stupito come se vedesse qualcosa di nuovo, soddisfatto nel ritrovare ben esposto il suo personale contenuto artistico.

Marco Minozzi ha realizzato l’ultima opera del Ciclo Emersioni nel 2017 (la prima nel 2006). Dal 2017 si è dedicato ad un nuovo interessantissimo filone, quello dei paesaggi urbani.

Mi piace adesso evidenziare che, dopo l’allestimento della mostra, Marco Minozzi ha avuto una nuova ispirazione: una nuova Emersione è nata nella sua testa ed ha realizzato in breve tempo una nuova opera di importanti dimensioni (cm 70×100) che aggiungeremo al Ciclo Emersioni.

Si intitola Locking for another Eclipse (2021). La mostriamo qui, in anteprima:

 

Locking-another-eclipse-minozzi-livin_art

 

La mostra è visibile su appuntamento presso lo Spazio Espositivo Livin’art, è possibile seguire aggiornamenti quotidiani online (FB, Instagram, TW, Linkedin, Blog ArtedaVivere).

Se sei interessato all’intera Serie del Ciclo puoi scaricare sia il Catalogo Emersioni Marco Minozzi Livin_art, sia una interessantissima e completa nota critica di Raphy Sarkissian (docente presso la School of Visual Art di New York).

Ricordiamo che “spediamo arte a casa” e che acquistare con Livin’art è facile e sicuro; è possibile farlo presso il nostro Spazio Espositivo, o tramite bonifico bancario, carta di credito, PayPal, o mezzo contrassegno alla consegna.

Livin’art è la  galleria d’arte dove puoi conoscere artisti di valore e trovare risposte al tuo desiderio di gusto, di bellezza, di originalità.

Laura Guadagnucci, coordinatrice Livin’art – Arte da Vivere

Copia di DSC00056

Afrodite-minozzi-livin_art

Aphrodyte’s Room

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Serie EMERSIONI di Marco Minozzi
Aphrodyte’s Room” olio su tela cm 60×50
Aphrodythe’s Room attinge al periodo maggiormente “rembrantiano” dell’autore che, nel celebrare la donna, (rappresentando la dea greca Aphrodyte dai connotati fortemente simbolici), unisce nello stile classicità ed elementi di assoluta contemporaneità che afferiscono a richiami onirici o addirittura del subconscio. Un cortocircuito fra passato e presente da cui nasce il concetto di “Emersione”.
La stanza di Afrodite trasporta l’immaginazione verso il passato, pur mantenendo uno stretto contatto con la realtà ed il linguaggio dell’uomo contemporaneo.
Spazio Espositivo Livin’art Via della Cervia, 19 Lucca
3 – 31 Gennaio su appuntamento
Aggiornamenti online
Per qualsiasi informazione, richiesta contattaci. Puoi scaricare il  Catalogo Emersioni Marco Minozzi Livin_art corredato da una nota critica di Raphy Sarkissian, docennte presso la Scholl of Visual Art di New York.
emersioni-minozzi-livin_art

Rewind Infinity e Matrix, opere ad olio su tela di Marco Minozzi

emersioni-minozzi-livin_art

Ciclo Emersioni di Marco Minozzi 
Spazio Espositivo Livin’art 3 – 31 Gennaio 2021 (su appuntamento)
“Rewind Infinity” olio su tela cm 70×100 e “Matrix” olio su tela cm 80×60
Figure umane, animali, vegetali, e l’uovo come quasi astratto simbolo di rinascita. Vi è tutto un universo.
Opere che ci colgono per la loro totalità espressiva e simbolica umanità. I colori, come scabri, derivano da una sapiente complessità di azione su tela.
Idee ed immagini che emergono verso di noi, e dentro di noi. www.livinart.it/it/marco-minozzi
Se sei interessato al catalogo del Ciclo Emersioni puoi scaricarlo  in formato pdf Catalogo Emersioni Marco Minozzi Livin_art
EMERSIONI

“Idee, abbozzi di pensiero, l’uovo come simbolo di vita e rinascita, misteriosi alfabeti vengono inglobati in contestisemiastratti e monocromatici che appaiono in un oscurità densa e totalizzante.”

Per qualsiasi richiesta e/o informazione contattaci

 

Copia di Three houses

Lettere, parole, segni e tracce fanno parte delle opere di Marco Minozzi

Lettere, parole, segni e tracce appaiono in modo ricorrente nei dipinti di Marco Minozzi. Elementi che arricchiscono le opere, portando mistero insieme ad un senso di libertà interpretativa. Inoltre hanno il potere di mettere in gioco e a nudo, l’interiorità, il subconscio, dell’autore.
Un esempio sono le tre opere qui sotto:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Three Houses olio su tela m 60×50 – Three Figures cm 80×60 – Rewind Infinity cm 70×100
Abbiamo chiesto all’autore una riflessione in merito, queste le sue parole:
“I segni, le lettere o i numeri sono simboli, alfabeti misteriosi che hanno solo la funzione di evocare in parte il nostro linguaggio, la nostra memoria, la secolare comunicazione che si fa pittura.
Non ha importanza il significato di questi segni alfanumerici, importa piuttosto la loro funzione evocatrice, è l’insieme del tutto che si fa anche peecezione.
Una sorta di icona dei nostri linguaggi universali e millenari.”
Marco Minozzi
Le tre opere fanno parte del Ciclo Emersioni, una significativa produzione artistica di Marco Minozzi, al centro della quale idee, abbozzi di pensiero, l’uovo come simbolo di vita e rinascita, misteriosi alfabeti vengono inglobati in contesti semiastratti e monocromatici che appaiono in un oscurità densa e totalizzante.
9 opere di questa serie sono esposte presso Lo Spazio Espositivo Livin’art in Lucca dal 3 al 31 Gennaio, ed in modo permanente sulla nostra Galleria online www.livinart.it/it/marco-minozzi
Acquistare con Livin’art è facile e sicuro, per qualsiasi richiesta e/o informazione contattaci.
Laura Guadagnucci, coordinatrice Livin’art – Arte da Vivere

Fragments and Aphrodyte’s Room by Marco Minozzi

EMERSIONI opere ad olio su tela di Marco Minozzi
Spazio Espositivo Livin’art Via della Cervia, 19 – Lucca – 3/31 Gennaio 2021
su appuntamento, aggiornamenti online
Fragments 2 cm 80×60
Frammenti di memoria che si ricompongono sulla tela, non una narrazione logica né certa quanto probabili emersioni artistiche e mentali che lasciano lo spettatore libero verso un coinvolgimento personalizzato.
Aphrodyte’s Room cm 60×50
Aphrodithe’s room attinge al periodo maggiormente “rembrantiano” dell’autore che, nel celebrare la donna, unisce nello stile classicità ed elementi di contemporaneità. Un cortocircuito fra
passato e presente che da cui nasce il concetto di “Emersione”.
Conosci l’autore e le sue opere sul nostro portale d’arte Livin’art: Marco Minozzi – Livin’art
Per qualsiasi richiesta e/o informazione contattaci.

Questo slideshow richiede JavaScript.